Oggi parliamo di un aspetto che sta davvero molto a cuore alle famiglie torinesi, ovvero il tener lontana la muffa dalla propria casa.

I malesseri generati dalla muffa sono tantissimi, come allergie, dolori muscolari, mal di testa improvvisi ecc.

Ora… non voglio fare la lista delle disgrazie però è giusto darci un occhio.

Ti va?

La cosa più antipatica è che in certi casi la muffa è presente in posti nascosti, quindi puoi stare male e non riuscire a risalire alle cause.

Insomma l’unica cosa che puoi fare è eliminarla o prevenire la sua formazione.

E’ davvero molto importante che tu conosca questi dettagli soprattutto se ora ti trovi in una di queste due situazioni:

La prima… è quella in cui hai una casa con presenza di muffa, sai quanto sia fastidiosa e pericolosa, e stai cercando tutti i modi possibili di sconfiggerla, e ti hanno detto che un modo è sostituire gli infissi.

La seconda… è se stai semplicemente pensando di sostituire i tuoi infissi perché sono vecchi, hai un pò di condensa ma non hai muffa in casa, e vuoi eliminare gli spifferi che ti danno fastidio.

Ti rivedi in uno di questi due casi?

Allora devi sapere una cosa.

La muffa può diventare il tuo peggiore incubo se non stai attento alla progettazione delle tue nuove finestre

In pratica cambiare le tue nuove finestre potrebbe non risolverti i vecchi problemi o portartene di nuovi.

Nel peggiore dei casi, che ho trovato in decine di appartamenti di miei clienti, la tua casa potrebbe essere attaccata dalla muffa se nella progettazione delle tue nuove finestre, non viene fatto uno studio accurato e vengono prese contromisure per evitare peggioramenti della qualità dell’ambiente, anche se ora hai solo un pò di condensa in casa.

Sono sicuro che non ti piaccia questa prospettiva.

Quindi il primo e fondamentale intervento da fare è eliminare subito due problemi che causano la muffa:

La condensa e i ponti termici

In realtà la presenza di ponti termici causano la condensa, quindi l’uno è la conseguenza dell’altro.

Tolto il dente tolto il dolore, quindi sia che tu debba sconfiggere la muffa sia che tu non la voglia vedere manco con il binocolo, devi eliminare sia condensa che ponti termici.

Stop! Non ci sono scuse.

Oggi voglio svelarti tutti i segreti per far si che la tua casa sia inattaccabile dalla muffa e come puoi sanificare tutto l’ambiente grazie ad un intervento accurato nella sostituzione dei nuovi infissi.

Entriamo però nel vivo della questione per capire meglio questa brutta storia.

E’ TUTTA COLPA… DELLA CONDENSA

Alla fin fine dai, la colpa a qualcuno bisogna pur sempre darla, e in questo caso l’incriminata numero uno è la condensa.

In pratica la condensa è la mamma della muffa.

Maledetta!

Ma da cosa è causata la condensa?

Seguimi…

La condensa è quel velo acquoso che si forma sulle superfici, quando l’aria calda viene a contatto con una superficie fredda.

Un esempio è quello delle bottiglie: quando tiri fuori una bottiglia d’acqua dal frigo e fuori è caldo, il velo di acqua che si forma sulla bottiglia è condensa.

La stessa cosa avviene con le finestre di casa.

I vetri freddi (per la temperatura esterna) che entrano a contatto con l’aria calda all’interno della tua casa, fanno si che si formi la condensa.

Tu ora mi chiederai….

Come si elimina la condensa? Eliminando i ponti termici, semplice!

L’umidità da condensa, è una delle maggiori cause della presenza della muffa… sia negli edifici, sia sulle pareti attorno alle finestre e anche dove c’è la presenza di ponti termici (tra l’esterno freddo e l’interno caldo).

Noi a Torino non abbiamo temperature tropicali d’inverno quindi il rischio è alto.

Nello specifico cosa sono i ponti termici?

Non mi piace mai usare parole tecniche, quindi te la faccio semplice.

I ponti termici, oltre che del vetro singolo delle finestre, sono dati da molte altre cose, come ad esempio il vecchio telaio delle finestre.

Il telaio è quella cornice di ferro, fissata al muro, a cui è ancorata la tua finestra di casa.

In questo articolo ti spiego nello specifico perché consiglio sempre di eliminare il vecchio telaio anche se tanti installatori sono pigri e non te lo consigliano mai.

Altro ponte termico presente nel 90% delle case è il davanzale di marmo che collega l’interno con l’esterno.

Hai notato che è sempre freddo?

Questo perché prende la temperatura esterna e la porta all’interno, facendo da “ponte”.

Dunque moltissimi ponti termici presenti in casa tua portano alla formazione della condensa sui vetri ed attorno alle finestre, come detto per la differenza di temperatura che c’è tra interno ed esterno.

Se non si arieggiano bene le stanze, per via dell’umidità e del calore all’interno della casa, dalla condensa inizieranno a proliferare le muffe.

Quindi eliminare i ponti termici ferma di conseguenza la formazione della condensa.


NO PONTI TERMICI ==> NO CONDENSA ==> NO MUFFA!!!


Se stai pensando di sostituire le tue finestre e ti auguri di sanificare la tua casa, se gli installatori non si soffermano su questo lavoro, la muffa non andrà mai via e il tuo investimento sarà vanificato nel nulla.

Ovviamente non penso tu voglia questo vero?

Quindi se hai cambiato infissi ma hai ancora condensa in casa e quindi muffa, il problema potrebbe essere al 99% dei casi per la presenza dei ponti termici.

Tanti installatori purtroppo non sono così attenti e senza una giusta progettazione questi sono i rischi che puoi correre.

Hai solo condensa ma non la muffa?

Gli spifferi ti stanno salvando dalla muffa!

So che ogni tanto qualche mia affermazione ti può sembrare strana, ma è la verità.

Non eliminare i ponti termici anche se non hai presenza di muffa in casa può diventare molto pericoloso.

E’ chiaro che non ti voglio lasciare con i fastidiosi spifferi che ti danno noia e che ti abbassano senza senso la temperatura in casa, alzando la bolletta, ma in questo momento la tua casa potrebbe essere sana e non attaccata dalla muffa proprio grazie agli spifferi.

Ora il buon Bruno ti spiega il perché, non ti preoccupare.

Se non vengono eliminati sti benedetti ponti termici, questo è quello che succede:

  1. il telaio di ferro ed il davanzale passante restano li a fare da “ponte”
  2. la condensa continua a formarsi intorno alla finestra
  3. la finestra nuova elimina gli spifferi che finora permettevano alla tua casa di “arieggiare”

Se nella sostituzione delle finestre elimini gli spifferi, stai sigillando la tua casa senza ricambio d’aria e tutta l’umidità resterebbe all’interno creando un ambiente caldo ed umido:

la condizione ideale per la proliferazione delle muffe

Sento già il tuo urlo:

” CHE DIAVOLO DEVO FARE ALLORA???”

Ti avevo detto di non preoccuparti che la soluzione c’è, peccato che molti installatori non si soffermano a spiegarti tutte queste cose.

Lasciami però spezzare una lancia in favore del mio sistema Finestra Ideale;

nonostante la quasi totalità dei miei “colleghi” si limita a cambiare le finestre lasciando tutto quello che riguarda ponti termici invariati, il sistema che ho studiato, testato e collaudato in più di 20 anni, garantisce a tutti i miei clienti di risolvere per sempre il problema della muffa.

Sì perché dopo il primo sopralluogo che faccio, la prima verifica è valutare quali siano i ponti termici e capire come eliminarli.

Nel dettaglio ecco i 4 punti su come combatto la muffa:

****************** ****************** ****************** 

 1) ELIMINO IL VECCHIO TELAIO QUANDO E’ POSSIBILE, OPPURE LO TAGLIO 

Il vecchio telaio di metallo come detto è un ottimo conduttore termico, quindi lasciarlo lì com’è come fanno i miei colleghi non ti risolve il problema.

Quindi anche se non è per niente una passeggiata per me e per la mia squadra intervenire in questa maniera, so che è l’unica soluzione al problema. Eliminarlo quando possibile o tagliarlo ed inserire del materiale isolante nella fessura è la strada per una casa più sana e lontana da rischi

2) NON METTO CANALINE (ciò che collega i due vetri) DI VECCHIA CONCEZIONE  

Una volta si mettevano canaline di metallo nell’intercapedine tra i due vetri.

E’ risaputo che il metallo è un ottimo conduttore termico, quindi il potere isolante della “cavità” tra i due vetri andava a farsi benedire e ci si ritrovava nella stessa condizione di prima, come se si avesse ancora il vetro singolo e dunque la stessa formazione di condensa.ù

Purtroppo, anche sapendo queste cose, per risparmiare qualcosa sui costi, in molti del mio settore continuano a montare questi prodotti all’insaputa tua.

Visto che il mio mestiere non è venderti finestre ma risolvere i tuoi problemi migliorando la tua casa, ho scelto di montare solo “canaline calde” ovvero isolanti, in modo da far dormire sonni sereni a tutti i miei clienti.

 3) USO SIGILLANTI CERTIFICATI PER ISOLARE DAVVERO LA FINESTRA 

Non devi sottovalutare i materiali che si usano per montare la tua finestra.

Materiali scadenti, non isolanti, portano oltre che non isolare bene anche a far filtrare acqua e aria, abbassando le prestazioni dei tuoi nuovi infissi.

Quindi ho scelto di usare sempre e solo materiali certificati e che ti garantiscano risultati effettivi e soprattutto duraturi nel tempo.

Siccome devono durarti 30 anni l’unica assicurazione è utilizzare il top dei materiali, così che dopo un paio di anni non inizino a rovinarsi e a compromettere la stabilità della finestra.

Sarebbe un crimine.

4) TAGLIO IL DAVANZALE DI MARMO PASSANTE

No non fare quella faccia, non si vedrà nulla da fuori ci mancherebbe, però è un lavoro da fare assolutamente.

Come detto il davanzale in marmo è uno dei principali ponti termici perché collega l’interno della tua casa con l’esterno.

I miei colleghi lo lasciano così senza toccarlo, sottovalutando il fatto che in questo modo andranno a peggiorare il problema dell’umidità sotto la finestra.

La condensa dopo la sostituzione della finestra, essendoci ancora più differenza tra la temperatura esterna ed interna senza più ricircolo d’aria, andrà a concentrarsi nell’unico punto freddo, quindi il davanzale!

Per questo ho dichiarato guerra anche ai davanzali.

Li divido nel mezzo in modo da interrompere il flusso di temperatura tra esterno ed interno e nel taglio inserisco del materiale isolante.

****************** ****************** ****************** 

Come vedi i modi di combattere questi problemi che affliggono migliaia di famiglie in tutta Torino ed Italia ci sono, basta volersi soffermare un pochino di più e spiegare sempre al cliente il perché ed il per come si andrà ad intervenire.

Forse anche per questo non mi piace fare solo preventivi ma preferisco sempre fare due chiacchiere prima con te, vedere la tua casa e solo dopo consigliarti la miglior soluzione.

Mi piace proprio tanto prendermi cura e coccolare i miei clienti, e nella guida gratuita dedicata a tutte le persone che vogliono sostituire le finestre di casa, svelo tutti i retroscena che i miei colleghi non vogliono che tu sappia.

Chi l’ha letta dice che a breve avrà molti nemici nel settore. Oh mama!

Però io sono così ed è giusto che prima di avere un investimento così importante per le tue finestra, tu sappia per filo e per segno tutti gli aspetti che devi considerare soprattutto per evitare fregature e lavori che non ti servono, o fatti male.

Nella guida parlo anche del perché bisogna stare lontano dai preventivi online, di come puoi ottenere più luce, del perché non è vero che risparmi sulla bolletta del gas se cambi le finestre e tante altre cose.

Insomma è una bella lettura che se devi sostituire i tuoi infissi ti consiglio di farla.

 

La guida gratuita la trovi cliccando qui ===> GUIDA GRATUITA 5 SEGRETI SUL MONDO DEGLI INFISSI

Bene è ora di salutarti, se sei indeciso sulla scelta sarò ben felice di aiutarti e farti un pò di chiarezza su questo mondo.

Torno al lavoro che un cliente mi chiama.

Un caso saluto

*******************************

Bruno Caleffi

*******************************

PS: la guida gratuita serve a chi non vuole prendere una decisione affrettata e ritrovarsi dopo qualche tempo con finestre che non portano benefici e delle quali non è contento.

Se vuoi fare una scelta oculata e responsabile, prima è meglio informarsi anche sul dietro le quinte di questo mondo per poi sfruttare davvero al massimo questo investimento.

La possibilità di essere super informato è alla distanza di un click ===> Clicca qui e scarica la guida

Non dire che non te l’avevo detto poi eh 😬!!!